LE SCARPE

La cura per mantenerle belle a lungo

L'unico modo per avere cura delle scarpe è tenerle sempre lucidate e dar loro il tempo di asciugarsi dall'umidità interna prodotta dal sudore, facendole "riposare" (con il tendiscarpe, preferibilmente di legno) almeno per un giorno, dopo che le si è usate. Lo strato di lucido, infatti, le protegge dai graffi, dagli agenti esterni e dall'acqua, mentre il tendiscarpe fa riprendere alle fibre del cuoio la loro forma originaria, che tenderebbe a variare dal momento che, dopo l'uso, le scarpe sono sempre inumidite dal sudore, uno dei loro peggiori nemici. Se le scarpe si sono inzuppate di acqua, è bene coprire la punta del tendiscarpe con carta di giornale prima di infilarlo, cosa che affretta di molto l'asciugatura. Anche le suole vanno fatte asciugare correttamente, e per questo le scarpe non vanno poggiate diritte ma rovesciate su un lato, in modo da arieggiare la parte inferiore. Un accorgimento che allunga la vita delle scarpe è quello di lucidarle appena acquistate, subito dopo averle tolte dalla scatola dove, al chiuso, il cuoio non ha avuto modo di respirare per un più o meno lungo periodo dì tempo. In genere, nessuno pensa di farlo, invece si tratta di un piccolo segreto che precondiziona il cuoio nel modo più efficace. E alcuni esperti calzolai consigliano di lucidare perfino la parte inferiore della suola, quella a contatto con il terreno. Ma come si lucidano le scarpe? In questo campo ogni addetto ai lavori ha i suoi segreti, però basta conoscere i materiali e alcune tecniche di base per ottenere subito discreti risultati. Per migliorare, poi, ci sarà tempo… 

  1. Modello Oxford-francesina
  2. Oxford-francesina modello duilio
  3. Modello derby
  4. Derby con fibbia laterale


tipi di scarpe
  1. Mocassino
  2. Loafer con nappine
  3. Pump
  4. Derby decorata con punta a coda di rondine
tipi di scarpe